Blog

Ultimi aggiornamenti dal Blog Laboratre+

Cosa possono fare le attività locali su Facebook?

BY Mariagrazia Semeraro | 22 maggio 2017
Cosa possono fare le attività locali su Facebook?

Se per un brand molto noto la presenza su Facebook è utile per migliorare il coinvolgimento degli utenti e garantire un rapporto di fiducia nel tempo con i suoi consumatori, i business locali non possono ignorare i social, con il loro potere di engagement e miglioramento del posizionamento sul web. I social, in sostanza, devono rientrare nella strategia di marketing di ogni business locale per garantire una presenza capillare on line e off line.

Ecco cosa possono fare i business locali su Facebook secondo Laboratre:

Obiettivi. Quali obiettivi volete raggiungere su Facebook? Farvi conoscere da un determinato target, promuovere un prodotto in città, aumentare i fan, migliorare il coinvolgimento degli utenti. Non pensate subito di aumentare le vendite con Facebook: i social sono un ottimo strumento per rimanere in contatto con i vostri clienti, sia per ricevere feedback che per offrire informazioni in tempo reale: un servizio di customer care h24, in sostanza. Per questo, la fidelizzazione che ne consegue, l'aggiornamento che vi fa apparire un'attività up-to-date e brillante, a lungo termine porteranno i loro frutti.

Migliorare la fan page. Facebook grazie a una (ormai non più) recente implementazione offre agli utenti la possibilità di scegliere un modello di fan page tra azienda, shopping, locali, no profit, politici, servizi, ristoranti/bar. In questo modo, si metteranno in evidenza le informazioni necessarie per ciascuna categoria, posto che le tab sono modificabili. Per cambiare il modello standard, clicca in alto nella fan page su Impostazioni > Modifica Pagina. A questo punto, ricordati di inserire tutte le informazioni necessarie come: descrizione, contatti, indirizzo, call-to-action.

Post interessanti. Potete farvi aiutare da un social media manager o provare da soli, ma è importante la qualità dei post che pubblicate, non la quantità. Foto professionali o quasi che mettano in luce i benefici di un prodotto al posto del prodotto stesso sono più incisive ed emozionali. Ad esempio, un bar troverà più fruttuoso pubblicare la foto di un suo cliente intento a bere il caffè ridendo con un amico piuttosto che una tazza di caffè su un tavolino. Anche perché le tazze non sorridono (lol). È importante, inoltre, informare con i post la clientela sui vostri orari, promozioni, novità.  

Advertising. I post delle fan page non arrivano automaticamente al nostro target senza una buona pubblicizzazione. Per questo, è indispensabile, soprattutto nel bombardamento di post ai quali siamo sottoposti sui social, raggiungere il target giusto con Facebook Ads. Creare campagne ad hoc per raggiungere più prospect e farsi conoscere.

Eventi. Ogni strategia marketing che si rispetti, abbina attività on line ad attività off line. Soprattutto per le attività locali può rivelarsi davvero proficuo organizzare eventi in partnership con altre attività per dividere le spese di organizzazione ma soprattutto per offrire ai clienti delle esperienze valide per soddisfare una loro necessità. Pensate, ad esempio, a un fotografo che organizza un evento con una wedding planner o una fiorista per dare un servizio completo a future spose. Gli eventi saranno poi pubblicizzati sui social e sarebbe carino pubblicare video in diretta (tanto in voga) e foto durante e dopo l’evento.

Video. Sono utili per i brand e le attività che vogliono raggiungere un pubblico trasversale. Ogni video deve parlare con le immagini per sfruttare l’opzione di autoplay (scorrendo il proprio news feed il video parte in automatico) a proprio vantaggio. I video live, come detto sopra, stanno sbaragliando ogni altro strumento, anche se la qualità non è alta. Vincono la spontaneità e il real time, quindi. Perfetti durante eventi o per mostrare qualcosa di incredibile o così bello che può diventare virale. Ad esempio, un lido potrebbe pubblicare un video su una lezione di aerobica sotto il sole e nell’acqua limpida. Se non sono video in diretta, ricordatevi di realizzare o far realizzare video che risultino apprezzabili anche senza sonoro, corti ed emozionali, con maggiori probabilità di essere condivisi.

Per tutte le altre dritte, idee e possibilità del web, Laboratre è a vostra disposizione.