Blog

Ultimi aggiornamenti dal Blog Laboratre+

Come scrivere post efficaci in ottica SEO per il blog

BY Mariagrazia Semeraro | 20 novembre 2017
Come scrivere post efficaci in ottica SEO per il blog

Chiunque abbia un’attività dovrebbe gestire un blog per migliorare la sua brand awareness sul web. Lo scopo per ognuno dovrebbe essere quello di diventare benchmark nel proprio settore, un punto di riferimento autorevole. Per farlo, occorre costanza, una pianificazione puntuale e qualche trucco per scrivere un blog post che sia accattivante per gli utenti e SEO-friendly.

Vediamo qualche trucco insieme.

Individua i bisogni degli utenti del web.

Se sei un bed and brekfast di Pesaro, puoi pensare a un blog post su “Cosa vedere a Pesaro in inverno”. Se vendi articoli per il giardinaggio, puoi pensare a “Cosa coltivare in inverno al nord” o “Le piante sempreverdi anche in inverno”. L’obiettivo è intercettare il pubblico giusto, il bisogno giusto pensando anche al periodo in cui pubblichi. Il titolo (H1) corrisponderà esattamente alla query di ricerca dell’utente, alla sua domanda sui motori di ricerca.

 

Linguaggio e target.

Sai a chi devi rivolgerti, quindi usa un registro che sia adeguato al target e soprattutto sempre coerente con tutti i post che scrivi, per creare continuità ed essere riconosciuto e riconoscibile nel tuo business.

 

Conosci le parti del blog post.

Oltre a un titolo H1, un blog post scritto bene e completo, deve cominciare con un attacco efficace, alcune frasi che riprendano il titolo e aggiungano qualche informazione in più, che siano accattivanti e invoglino il lettore a continuare.

Quindi, è consigliata la divisione in paragrafi, un elenco insomma (come in questo blog post) sia per rendere la lettura più semplice, sia per ottimizzare il contenuto e renderlo amico dei motori di ricerca. Google, infatti, valuta positivamente i contenuti organizzati e user-friendly. Consigliamo un sottotitolo H2, parlando dell’esempio del bed and breakfast a Pesaro potrebbe essere “Monumenti, attrazioni e altri luoghi da vedere”, che dovrà essere sviluppato con un body copy inerente al topic. A questo punto, si può continuare con i paragrafi H3 con la lista di monumenti e per ciascun titolo H3 un breve testo.

 

Immagini, video e link.

Un buon post è fatto anche di visual e contenuti multimediali che siano di supporto e migliorino le interazioni e il tempo di permanenza sul blog. Le immagini dovrebbero anche essere rinominate secondo quello che mostrano o vogliono comunicare per essere trovate sui motori di ricerca: ad es. piazza-del-popolo-pesaro.jpg

I link sono necessari per rinviare a pagine interne o a post scritti precedentemente, in modo da spezzare il blocco di testo e non far passare di moda i vecchi articoli oltre che per creare un fil rouge tra tutti i post.

 

Chiusura e call-to-action.

La chiusura di un post è importante tanto quanto l’attacco. Puoi concludere con una sintesi del post e un link “Per saperne di più leggi il nostro articolo bla bla” oppure se lo scopo è attrarre contatti: “Prenota subito il tuo soggiorno a Pesaro nel nostro b&b: ti daremo tutte le informazioni su dove mangiare e cosa vedere per un viaggio davvero indimenticabile”.

 

La creatività e l'originalità non devono mai mancare quando redigi un testo. Se vuoi formarti e diventare un portento, puoi seguire con noi dei corsi formativi individuali (face-to-face o via Skype) sul posizionamento sui motori di ricerca oppure lasciare a noi la pianificazione, redazione e pubblicazione dei tuoi blog post. In ogni caso, contattaci!